La forza delle emozioni positive nei compiti

Home  »  Blog   »   La forza delle emozioni positive nei compiti

La forza delle emozioni positive nei compiti

Riuscire nello studio dipende da fattori cognitivi, meta-cognitivi, ma soprattutto emotivo-motivazionali.

La motivazione non è un processo unico, bensì un insieme di componenti come convinzioni su di sè, obiettivi che ci possiamo porre, aspettative di cosa otterremo, valori e attribuzioni di successi e insuccessi, che portano l’individuo ad essere emotivamente disposto ad imparare.

Nell’apprendimento le emozioni giocano un ruolo importante, sono definite come uno stato complesso di sensazioni che si traducono in cambiamenti fisiologici e psicologici che influenzano i pensieri e il comportamento dell’individuo. Servono per fornirci delle spinte motivazionali, degli impulsi ad agire.

Lo studio come molte altre attività richiede impegno e forza di volontà, e questo può portare a provare emozioni negative, come noia, ansia, frustrazione. È quindi necessario che nell’apprendimento vengano inserite e stimolate emozioni positive. Questi due tipi di emozioni non sono opposte, ma si possono provare in contemporanea. Questo ci consente di lavorare sull’introduzione delle emozioni positive, per portare in seguito un alleggerimento di quelle negative se necessario.

Il ruolo protettivo e di crescita svolto dalle emozioni positive: 

Le emozioni positive come soddisfazione, interesse e sfida, apportano all’individuo un incremento delle risorse personali che possono essere utilizzate in seguito, possono ampliare e migliorare alcune abilità come quelle sociali, cognitive e comportamentali ed hanno effetti benefici sulla memoria, creatività e sulle abilità di problem solving, apprendimento e motivazioni intrinseche. La presenza di emozioni positive infine produce un aumento dell’attenzione generale e della resilienza, mentre la presenza di emozioni negative produce una riduzione dell’attenzione, in quanto l’attenzione viene rivolta al pensiero che provoca ansia o paura e un relativo abbassamento della resilienza, ovvero la capacità degli individui di rispondere flessibilmente ai cambiamenti dell’ambiente e all’abilità di allontanare gli stati emotivi negativi.

Tutti questi aspetti riguardanti le emozioni rivelano la positività che le emozioni possono portare al pensiero e comportamento dell’individuo, oltre all’aumento delle capacità e della motivazione.

Obiettivi: 

Porsi un obiettivo porta a provare soddisfazione e felicità con il suo raggiungimento, questa carica motivazionale va a riempire la nostra riserva motivazionale, da cui attingiamo nei nostri momenti di difficoltà del compito.

Questo sistema è importante per rafforzare il sistema motivazionale, l’idea di avercela già fatta nonostante le difficoltà porta a pensieri positivi reali ed emozioni positive.

L’intensità dell’emozione ci comunica quanta importanza ha l’obiettivo che ci siamo preposti.

Per comprendere questi significati ed applicarli alle proprie conoscenze rendendoci più consapevoli è fondamentale riconoscere le emozioni.

 

Posted on
Categories : Categories Blog